In Venice Today.com


In Venice Today.com





Booking.com

Padiglione Peruviano, Perù alla 58° Biennale di Venezia

Il Padiglione Peruviano. Il Perù alla Biennale d'Arte di Venezia: gli artisti del padiglione, le opere, gli orari, i periodi, il costo dei biglietti e la sede espositiva.

Padiglione Peruviano, Perù Biennale d'Arte 2019 a Venezia
Padiglione Perù alla 58° Biennale d'Arte - Arsenale, Castello - Venezia

Mostra in corso dal 11 maggio al 24 novembre 2019

La 58° Biennale d'Arte aprirà al pubblico l'11 maggio 2019. Ma a partire da pochi giorni prima dell'apertura vi saranno le varie vernici ed eventi collaterali che sempre animano improvvisamente la vita artistica veneziana. Il titolo dell'edizione 58 della Biennale d'Arte è May You Live In Interesting Times ossia "Possa tu vivere tempi interessanti".

Gli artisti invitati a esporre alla 58° Biennale d'Arte di venezia sono 79, con una prevalenza femminile. Tra loro i 2 italiani Ludovica Carbotta e Lara Favaretto. La prima realizzerà un'opera site specific a Forte Marghera, all'interno dell'edificio noto come Polveriera austriaca.

Vai alla pagina della 58° Biennale d'Arte di Venezia

Vai alla pagina degli Artisti della 58° Biennale d'Arte di Venezia

Padiglione Perù della 58° Biennale D'Arte di Venezia

Titolo della mostra al Padiglione del Perù è “Indios Antropófagos”. A butterfly Garden in the (Urban) Jungle.

Artisti: Christian Bendayán, Otto Michael (1859 – 1934), Manuel Rodríguez Lira (1874 – 1933), Segundo Candiño Rodríguez, Anonymous popular artificer.
Curatore:Armando Andrade de Lucio.
Commissario: Gustavo Buntinx.
Seat: Arsenale

Comunicato Stampa Padiglione Perù della 58° Biennale d'Arte di Venezia

Christian Bendayán presenta per la 58° edizione della Biennale d'Arte di Venezia una mostra incentrata sulla fragilità dell'ecosistema della foresta amazzonica; un'ambiente ecologico enorme e sottoposto a enormi cambiamenti operati in nome del progresso ma quasi sempre miranti ad un mero tornaconto economico.

Il risultato è stato negli ultimi decenni una grande deforestazione che ha lasciato in certi luoghi vere e proprie cicatrici sociali. Le opere di Bendayán nascono da una riflessione su questi cambiamenti dell'ambiente amazzonico che in Perù conta per più della metà del territorio nazionale.

L'artista dialoga inoltre col passato del Paese traendo spunto da alcune raffigurazioni realizzate dall'entomologo tedesco Otto Michael giunto in Perù a fine Ottocento per uno studio sulle farfalle; ma lo studioso non si limitò agli insetti fornendo - nelle sue tre spedizioni amazzoniche - anche un ritratto dei cambiamenti climatici già in corso a quel tempo.

Ne nasce una visione di quel paradiso che rappresenta la cultura peruviana dalle origini e di come si è evoluta nel tempo dal punta di vista non solo visivo ma anche storico. L’artista propone uno sviluppo concettuale ed un poco retrò nelle sue opere che rappresentano la sensualità oltre che aspetti sensoriali legati al territorio includendo inoltre tutti gli aspetti tangibili del giorno d’oggi.

L’artista presenta una Amazzonia costruita, ma non solo dal punto di vista solo architettonico o paesaggistico, bensì dove le persone che la abitano e che abitano attualmente in Perù vengono rappresentate nelle sue opere come parte vivente della realtà e dell’attualità del Paese, un’Amazzonia costruita e popolata.

Ceramiche antiche e cartoline fotografiche dello spagnolo Manuel Rodríguez Lira (1874 – 1933) saranno esposte a fianco delle opere di Bendayán, entrambe immerse in un ambiente dove suonerà la musica di FIl Uno, musicista peruviano conosciuto a livello globale.

Orari: Giardini dalle 10.00 alle 18.00. Arsenale dalle 10.00 alle 18.00 (dalle 10.00 alle 20.00 il venerdì e il sabato fino al 30 settembre). Chiuso il lunedì (escluso 13 maggio, 2 settembre, 18 novembre).
Biglietti: si invita a visitare il sito ufficiale. In rete € 21,50 fino al 31 marzo 2019.
Telefono: +39.041.5218711; fax +39.041.5218704
E-mail: aav@labiennale.org
Sito web: Biennale di Venezia


In Venice Today è aggiornato ogni giorno

© In Venice Today
Tutti i diritti riservati