Cookie Consent by PrivacyPolicies.com
In Venice Today.com


In Venice Today.com



Booking.com

Balli in maschera del Carnevale di Venezia: dal 12 febbraio al 1° marzo 2022

I Balli in maschera del Carnevale di Venezia: acquisto dei biglietti, le date, la storia, il programma completo, gli orari e le informazioni utili.

Acquisto Biglietto Vaporetto Actv Venezia Biglietto Vaporetto Actv - Vieni a Venezia? Prenota in anticipo e salta la coda!

Compra Biglietti Vaporetto Actv Venezia

Stesso prezzo Biglietteria: 1 singolo € 7,50; 24 ore € 20; 2 giorni € 30; 3 giorni € 40; 7 giorni € 60.

Ristorante Antico Dolo - VeneziaRistorante Antico Dolo - Ruga Rialto, San Polo 778, Venezia

L'Antico Dolo si trova a pochi passi dal Ponte di Rialto e serve piatti di pesce fresco del vicino Mercato di Rialto. Le sue portate gli hanno valso riconoscimenti importanti come il Grand Gourmet della guida Michelin.

Orari: aperto ogni giorno. Telefono: +39.041.5226546

Balli in maschera del Carnevale di Venezia
Balli in maschera del Carnevale di Venezia
- Città di Venezia

(Foto: Maschere e copricapi di Carnevale nel Clara, Il rinoceronte, Pietro Longhi, 1751)

Biglietti disponibili: Ballo Tiepolo® a Palazzo Pisani Moretta, Ballo Minuetto con cena di gala al Ridotto, Ballo in maschera Carnival Extravaganza.

Ballo Tiepolo® a Palazzo Pisani Moretta

Balli in maschera del Carnevale di Venezia

Acquista Biglietti Ballo Tiepolo Carnevale Venezia

Cosa vivrai durante la festa

– Il Gran Ballo di Carnevale a Palazzo Pisani Moretta
– Una cena con menù stellato Michelin a Palazzo Pisani Moretta di fronte al Canal Grande
– Una serata piena di divertimento con balli e musica
– Spettacoli di cantanti lirici, attori e ballerini

Il Ballo Tiepolo® si organizza a partire dal Carnevale di Venezia del 1998 e anche quest'anno si svolgerà, come sempre nel meraviglioso Palazzo Pisani Moretta, uno dei palazzi più nobili e ricchi di storia di Venezia. Dotato di affaccio sul Canal Grande che permette agli ospiti di arrivare alla fest in taxi privato il palazzo è impreziosito da affreschi di artisti come Tiepolo. La notte della festa sarà illuminato dalla luce di centinaia di candele.

Gli ospiti saranno accolti da un ricco aperitivo al piano terra per poi passare al piano nobile per la cena placé di quattro portate con vini inclusi, pensata e preparata da un nostro chef stellato. Ci sarà per tutta la sera un'orchestra classica che allieterà gli ospiti ma anche spettacoli diversi con cantanti lirici, i ballerini e altri performer che indosseranno preziosi costumi di scena dell'Atelier Tiepolo.

Il Ballo si terrà nel grande salone centrale dove ci saranno alcuni maestri di ballo per coinvolgere gli ospiti in balli d'epoca come valzer e minuetti. Dopo la mezzanotte al piano terra so terrà quindi il Gran ballo d'epoca. Tra un ballo e l'altro si gusteranno dolcetti vari e prosecco.

Cosa è incluso

– Ricco aperitivo al piano terra
– Cena al piano nobile a cura di uno chef stellato Michelin (menu vegetariano su richiesta)
– Vino
– Gran Ballo
– Spettacoli con artisti, musicisti, performer
– Guardaroba

Non è incluso Costume di carnevale. Dress code: costume d'epoca.

Punto d'incontro

Palazzo Pisani Moretta - Sestiere San Polo, 2766 - Venezia.

Palazzo Pisani Moretta

Palazzo Pisani Moretta Carnevale di Venezia
Palazzo Pisani Moretta, affacciato sul Canal Grande, è un magnifico esempio di architettura tardo gotica (fine del XV secolo) che , dopo alcuni restauri e decorazioni subite nel corso degli anni, è oggigiorno uno dei più bei palazzi di Venezia, con affreschi del Tiepolo e di altri pittori. Durante la serata di gala, il palazzo sarà illuminato da centinaia di candele che aggiungeranno fascino magico all'evento.

Ballo Minuetto con cena di gala al Ridotto

Ballo Minuetto con cena di gala al Ridotto Carnevale di Venezia
Hotel Monaco & Gran Canal - San Marco 1332, Calle Vallaresso Venezia

Acquista Biglietti Ballo Minuetto al Ridotto Carnevale Venezia

Cosa vivrai durante la festa

– Cocktail di benvenuto
– Una cena di gala con vini inclusi sulle note di un'orchestra di musica barocca
– Il Gran Ballo in maschera nel Ridotto
– Il fascino di un antico palazzo nobiliare dove in passato si giocava d'azzardo

Una cena di gala e un autentico ballo in maschera dentro al Hotel Monaco&Grand Canal che si affaccia sul Canal Grande. Con la presenza di un maestro di danza che vi inviterà a balli d'epoca. Durante e dopo la cena si potranno quindi imparare i passi base dei balli del '700 e dell'800 come il Minuetto, la Contraddanza, il Valzer e altri balli d'epoca.

Durante la cena, un'orchestra barocca suonerà dal vivo per gli ospiti durante tutta la serata. La cena è composta da quattro portate, con un cocktail di benvenuto. Sono inclusi i vini.

Il Palazzo del nobile Dandolo fu il primo luogo a ospitare dal 1638 al 1774 il Ridotto, una sala da gioco pubblica. Solitamente veniva inaugurata durante il Carnevale, che durava diversi mesi. In questo periodo, Giacomo Casanova considerava il Ridotto un palcoscenico, sfondo ideale per le sue conquiste. Oggi la sala appartiene all'Hotel Monaco & Grand Canal, dove potrai divertirti fino a notte fonda, durante questo speciale ballo in maschera!

Punto d'incontro

Palazzo Pisani Moretta - Sestiere San Polo, 2766 - Venezia.

Ballo in maschera Carnival Extravaganza

Ballo Carnival Extravaganza al Ridotto Carnevale di Venezia
Hotel Monaco & Grand Canal - San Marco 1332, Calle Vallaresso Venezia

Acquista Biglietti Ballo Carnival Extravaganza al Ridotto Carnevale Venezia

Cosa vivrai durante la festa

– Goditi una cena di gala con artisti, musica e balli
– Vivi un autentico ballo di carnevale in maschera
– Visita la Sala del Ridotto, cuore dei carnevali del XVIII secolo
– Goditi un cocktail e una deliziosa cena di cinque portate

Nella Sala del Ridotto, cuore dei carnevali stravaganti del XVIII secolo, a cui erano soliti partecipare nobili, giocatori d'azzardo e avventurieri come Giacomo Casanova, si terrà la più elegante festa del Carnevale di Venezia. Torna in vita la tradizione carnevalesca fatta di divertimento, teatro e danza.

Dopo un cocktail di benvenuto, ti verrà servita una cena da cinque portate, con vino incluso, in una magica atmosfera. Durante e dopo la cena, si svolgerà il Gran Ballo, con la guida di un maestro di ballo e musica dal vivo eseguita da un'orchestra di musica classica.

Punto d'incontro: Hotel Monaco & Grand Canal, calle Vallaresso. Fermata del vaporetto: "S. Marco Vallaresso".

La Sala del Ridotto

Il palazzo del nobile Dandolo fu il primo luogo a ospitare il Ridotto, sala da gioco pubblica dal 1638 al 1774. Veniva solitamente aperta durante il Carnevale, che durava diversi mesi, periodo durante il quale Giacomo Casanova considerò il Ridotto il palcoscenico delle sue conquiste. Ora la sala è di proprietà dell'Hotel Monaco & Grand Canal.

Eventi principali del Carnevale di Venezia

- La Festa Veneziana sull’acqua: si tiene ormai da anni il primo giorno di Carnevale la Festa sul Rio di Cannaregio tra il Ponte dei Tre Archi e il Ponte delle Guglie. Qui, su numerose barche decorate a festa animate da acrobati e accompagnate dalla musica, si svolge una rappresentazione suggestiva che richiama migliaia di persone sulle rive del Canale di Canaregio. Si raccomanda di arrivare per tempo e rinunciare se si è in ritardo per evitare di rimanere imbottigliati nelle calli che portano al Rio di Canaregio.

- Regata di apertura del Carnevale: il giorno dopo la mattina si svolge la tradizionale regata che apre il Carnevale. Alle 11.00 un corteo di barche addobbate a festa parte da Punta della Dogana passando per il Canal Grande per raggiungere le Guglie e il Ponte dei Tre Archi a Canaregio. All'arrivo del corteo di barche si aprono gli stand enogastroniomici e la festa ha inizio sulle rive. Si offrono al pubblico i prodotti della tradzione veneziana: fritole, galani, cicheti veneziani.

- Corteo e Festa delle Marie: a una settimana dall'apertura del Carnevale si svolge uno degli eventi più famosi: la Festa delle Marie. Un corteo in costumi storici parte da San Pietro di Castello alle 14.30 e raggiunge Via Garibaldi, Riva degli Schiavoni e Piazza San Marco dove le Marie salgono sul palco per la presentazione al pubblico. Le Marie sono 12 ragazze scelte tra le cittadine per ricordare l'omaggio che il doge conferiva a 12 belle fanciulle veneziane di umili condizioni conferendogli una dote per il loro matrimonio. Oltre al corteo storico l'evento prevede un vero e proprio concorso di bellezza con la proclamazione della Maria più bella alla fine del Balli in maschera del Carnevale di Venezia.

- Volo dell'Angelo: la domenica dopo la Festa delle Marie si svolge in Piazza San Marco un classico del Balli in maschera del Carnevale di Venezia: il Volo dell'Angelo. Preceduto da corteo di maschere con il doge in testa l'evento vede un figurante scendere dai 100 metri del Campanile di San Marco fino al palco posto in Piazza tra le Procuratie, di fronte all'entrata del Correr. Negli anni la protagonista del Volo dell'Angelo ha visto soubrette e sportive famose avvicendarsi nella discesa; da qualche anno è la Maria vincitrice dell'anno precedente a diventare Angelo per un giorno. L'evento apre ufficialmente i festeggiamenti del Carnevale.

- Il Concorso della Maschera più bella: subito dopo il Volo dell'Angelo, che apre ufficialmente il palco del Carnevale, iniziano a sfilare le maschere in Piazza San Marco. Il concorso è aperto a tutti quelli che vogliano sfilare in maschera ed è il pubblico presente in piazza a decretare, con eliminazione diretta, i vincitori di ogni giorno. L'evento prevede due concorsi gironalieri, la mattina e il pomeriggio. Iscrizioni in rete.

- Il volo dell’aquila: la domenica prima del martedì grasso si svolge ormai da anni un altro svolo, il Volo dell'Aquila in Piazza San Marco. L'evento inizia dalle 11.00 e vede protagonista un personaggio dello spettacolo o della società scendere dal campanile verso il palco dove seguono celebrazioni e sfilate in maschera.

Programma del Carnevale di Venezia 2022

Dove parcheggiare all'arrivo a Venezia

Si può parcheggiare l'auto nei Parcheggi di Piazzale Roma, o al Tronchetto con la sua grande disponibilità ma anche il parcheggio in Terraferma a Mestre è una valida alternativa economica.

Di seguito tutti i Parcheggi di Venezia e Mestre:

– Parcheggi Venezia
Parcheggi Piazzale Roma
Parcheggi Tronchetto
Parcheggi di Mestre
Parcheggi di Mestre Centro
Parcheggi Stazione di Mestre

Storia del Carnevale di Venezia

Il termine deriverebbe dalle locuzioni latine carnem levare o  carne levamen che significano "togliere la carne", con riferimento al martedì grasso come ultimo giorno possibile per dedicarsi a pranzi luculliani prima delle consuete privazioni alimentari durante il periodo della Quaresima. Una festa quindi legata al culto cristiano e cattolico sembra, anche se è quasi certo che la tradizione risalga al periodo greco e romano e sia stata assorbita - come tanti altri aspetti sociali e politici del mondo antico - dalla successiva società cristiana. Basti pensare alla Festa dei Saturnalia, che a Roma si teneva dal 17 al 23 dicembre e che era caratterizzata da un rovesciamento dell'ordine sociale in cui gli schiavi diventavano liberi, pranzavano con i loro padroni i quali divenivano anche loro servitori. E non mancavano le maschere e i travestimenti in divinità.

La stessa sospensione delle regole sociali costituite si ritrova nel Carnevale veneziano che si presentò nei documenti storici a partire dal 1094, quando in un documentto del Doge Vitale Falier si riporta il termine Carnevale e si menziona uno spettacolo volto al divertimento pubblico. Negli anni seguenti cittadini di ogni classe si affollavano nelle calli di Venezia, quasi sempre mascherati per liberarsi da ogni convenzione sociale.

"Buongiorno siora maschera". Era il saluto semplice e uguale per tutti che i cittadini si rivolgevano in città.

Poco dopo un editto del Senato della Repubblica dichiarò festivo il periodo precedente la Quaresima; il Carnevale durava infatti dal 26 dicembre fino al giorno prima del mercoledì delle ceneri, che divenne il martedì grasso.
In questi giorni si poteva girare per Venezia mascherati ed era permesso mettere alla berlina il potere aristocratico che assumeva tutte le cariche politiche. Se si guarda alla data infatti, il 1296 precede di solo un anno la Serrata del Maggior Consiglio in cui i nobili patrizi esclusero il popolo dall'amministrazione pubblica.
Del resto la distrazione delle masse con spettacoli pubblici e la possibilità di uno sfogo del malcontento, attraverso il consentimento di una provvisoria derisione pubblica del potere, sono da sempre un'arma potente nelle mani di chi esercita, e vuole preservare, il potere.

L'esercizio di questa libertà comunque non fu esentato da sconfinamenti nel campo dell'illegalità - con scippi, rapine, molestie e stupri - e così dal 22 febbraio 1339 il Senato decretò il divieto notturno di circolare in maschera e nel secolo successivo, il 24 gennaio 1458, arrivò anche il divieto di entrare vestiti da religiosi in luoghi sacri per evitare che si compissero atti libertini con le monache.
Allo stesso modo si fece divieto di portare armi al di sotto del travestimento e di esercitare la prosituzione al di fuori delle zone franche stabilite in città (come il celebre Castelletto di Rialto) approfittando della maschera; la pena era la messa al bando per 4 anni da Venezia dopo essere state frustate pubblicamente in Piazza San Marco.

L'arrivo dei Francesi in città nel 1797, che decisero con il Trattato di Campoformio la cessione di Venezia agli Austriaci (17 ottobre 1797) ma non prima di averla spoliata di ogni bene possibile, determinò la fine del Carnevale e il divieto di indossare maschere in pubblico; una decisione presa in un clima in città di forte avversione ai dominatori francesi prima, e a quelli austriaci dopo il 18 gennaio 1798.

La rinascita del Carnevale di Venezia avvenne per decisione della Municipalità cittadina che dal 1979 istituì nuovamente i festeggiamenti pubblici, accompagnandoli da un ricco programma di eventi che da allora non ha mai smesso di attirare in città centinaia di migliaia di visitatori da tutto il mondo in ogni edizione.




In Venice Today è aggiornato ogni giorno

© In Venice Today
Tutti i diritti riservati