In Venice Today.com


In Venice Today.com





Booking.com

Mostra IL TEMPO DELLA PITTURA. Carpaccio – Opalka al Museo Correr di Venezia

Mostra IL TEMPO DELLA PITTURA. Carpaccio – Opalka in corso a Venezia: gli orari, i periodi, il costo dei biglietti e le opere, la sede espositiva.
Mostra IL TEMPO DELLA PITTURA. Carpaccio – OpalkaIL TEMPO DELLA PITTURA. Carpaccio – Opalka - Museo Correr, Piazza San Marco, San Marco 52 - Venezia

Mostra in corso dal 26 marzo al 29 maggio 2011

Un progetto incentrato sull'analisi del concetto del tempo nell'arte dell'artista polacco Roman Opalka (1931), che prevede dal 26 marzo al 29 maggio al Museo Correr, un "dialogo" con un capolavoro rinascimentale della collezione permanente del museo.

Roman Opalka presenta OPALKA 1965 / 1 - 8 Détail 800149-816708, un dipinto collocato di fronte alle Dame Veneziane di Vittore Carpaccio, uno dei massimi capolavori del pittore veneziano. A fare da filo conduttore la dimensione fisica e figurata del tempo della pittura nelle due opere.

Accompagna la mostra una tavola rotonda, venerdì 25 marzo alle 17,30, nel Salone da Ballo del Museo Correr, con la partecipazione di Giandomenico Romanelli, Roman Opalka e Augusto Gentili, modera Ludovico Pratesi, a cui seguirà l’inaugurazione della mostra.

Il progetto è a cura di Ludovico Pratesi e si realizza in collaborazione con la Galleria Michela Rizzo.

Catalogo Marsilio.

A partire dal 1965, Roman Opalka, nel suo studio di Varsavia, decise di rappresentare lo scorrere del tempo attraverso un processo che lo vede dipingere su tele della stessa dimensione (corrispondente alla porta del suo studio), che l’artista chiama “dettagli”, la progressione numerica dallo zero all’infinito.

Nell’evoluzione del suo lavoro si possono distinguere fasi diverse: nelle prime tele i numeri erano dipinti in bianco su un fondo nero, mentre dal 1968 il nero è stato sostituito dal grigio, mentre dal 1972 Opalka ha deciso di schiarire il fondo per arrivare a dipingere numeri bianchi su fondo bianco. Egli stesso riassume così il suo lavoro:

Tutto il mio lavoro è una sola cosa,
la descrizione dal numero zero all’infinito.
Una sola cosa, una sola vita.

R. Opalka


Il filo conduttore che permette il dialogo tra Opalka e le “due dame” del Carpaccio è legato alla dimensione fisica e figurata del tempo della pittura nelle due opere. Dall’altra il tempo come protagonista delle due opere: per Opalka sotto forma di progressione numerica, mentre in Carpaccio come senso dell’attesa, visto che il quadro raffigura due dame veneziane sul terrazzino di un palazzo, che aspettano il ritorno dei cacciatori dalla caccia al cormorano, secondo una ricostruzione filologica proposta di recente da Augusto Gentili, illustre studioso di arte veneta del Rinascimento.
Orari: dal 26 marzo al 31 ottobre dalle 10.00 alle 19.00. Dal 2 novembre al 25 marzo dalle 10.00 alle 17.00. Natale e 1° gennaio dalle 11.00 alle 19.00. La biglietteria chiude un'ora prima.
Biglietti: intero € 20, ridotto € 13, ridotto speciale € 5, ridotto scuole € 4. Sono previste gratuità per residenti nel Comune di Venezia; bambini da 0 a 5 anni; portatori di handicap con accompagnatore; guide autorizzate della Provincia di Venezia; interpreti turistici che accompagnino gruppi; docenti accompagnatori di gruppi scolastici fino ad un massimo di 2 per gruppo; accompagnatori (max. 1) di gruppi di adulti; partner ordinari MUVE; membri ICOM; possessori di The Cultivist card (più tre accompagnatori).
Informazioni e prenotazioni: dall’Italia 848082000; dall'estero +39 041.2405211
Sito web: Museo Correr


In Venice Today è aggiornato ogni giorno

© In Venice Today
Tutti i diritti riservati