In Venice Today.com


In Venice Today.com





Acqua Alta a Venezia

Acqua alta a Venezia: cos'è l'Acqua Alta le previsioni quotidiane della marea fatte dal Centro Maree di Venezia, e le informazioni utili sugli avvisi sonori delle maree in città, i tratti in passerella e i percorsi alternativi con marea > 120 cm.

Acqua Alta Venezia
Acqua Alta Venezia - Città di Venezia

L'Acqua Alta è un fenomeno che caratterizza l'intera laguna e la città di Venezia.

Il sintagma Aqua Alta nasce a Venezia e fa il giro del mondo fin dal Medioevo quando la città già viene allagata da maree periodiche che obbligano i veneziani a trovare rimedi improvvisati per rendere gli effetti meno negativi per la vita quotidiana.

Generalmente a Venezia si parla di Acqua Alta quando iniziano a sommergersi i primi passaggi pedonali in città: il punto più basso di Venezia è in Piazza San Marco la quale inizia a coprirsi d'acqua già con quota 78 cm. Con maree così basse il fenomeno dà più gioia ai turisti che noia ai cittadini; ma se l'altezza della marea raggiunge i 100 cm iniziano i disagi per tutti.

Tuttavia Venezia, avendo diverse quote topografiche nel cento storico, permette di stabilire dei percorsi che restano interamente asciutti anche a quote di marea di 120 cm. Inoltre i tratti di grande percorribilità vengono resi camminabili utilizzando delle passerelle alte circa 60 cm che poche ore prima dell'acqua alta vengono messe in fila anche per tratti lunghi centinaia di metri.

Oggigiorno il fenomeno è monitorato da un Centro Previsione Maree che, in caso di Acqua Alta, allerta la cittadinanza e i visitatori tramite dei segnali sonori, emessi da sirene poste nei maggiori campanili della città, che si devono interpretare nel modo seguente:

  • Aqua alta > 110 cm: un suono prolungato sulla stessa "nota"
  • Aqua alta > 120 cm: due suoni in scala crescente
  • Aqua alta > 130 cm: tre suoni in scala crescente
  • Aqua alta > 140 cm e oltre: quattro suoni in scala crescente

Quando c'è Acqua Alta a Venezia

L'Acqua Alta a Venezia si verifica con determinate condizioni metereologiche; ci vuole prima di tutto un forte vento proveniente da sud-est - detto anche scirocco poiché proviene dalla Siria come riportato dalla Rosa dei Venti - che spinga le acque del Mar Adriatico verso nord-ovest, ossia verso l'entrata delle bocche di porto della laguna di Venezia.

Se in contemporanea con lo scirocco si verificano delle precipitazioni importanti e prolungate e una luna piena, che possano ingrossare il fenomeno della marea nella laguna di Venezia, si crea di conseguenza una forte pressione verso nord in Adriatico che si traduce così in un evento mareale importante che dà luogo a un innalzamento delle acque in tutta la Laguna di Venezias.

Questi fattori climatici sono concomitanti solo in alcuni periodi dell'anno; è facile vedere l'Acqua Alta in novembre oppure nei periodi primaverili. Tuttavia il fenomeno è difficilmente prevedibile a lungo termine e spesso se ne ha il sentore solo pochi giorni o poche ore prima. A volte infatti l'improvviso mutamento delle condizioni meteo provoca una previsione errata anche di 10 cm.

Misure contro l'Acqua Alta a Venezia

Il Comune di Venezia avvisa la popolazione in anticipo con le sirene già citate ma predispone in anticipo anche un servizio di posatura di tratti pedonali rialzati attraverso delle passerelle che permettono il passaggio dei passanti nei due sensi anche su tratti sommersi con una forte percorrenza. Le passerelle ad esempio spuntano con l'acqua alta in Piazza San Marco, di fronte alla Basilica e in Piazzetta, e a Piazzale Roma, in zona Tolentini.

Percorsi alternativi acqua alta Venezia

Percorsi alternativi Acqua Alta

Oltre alle passerelle il Comune ha indicato in una mappa - presente in tutte le fermate di vaporetto di Venezia - percorsi che sfruttano le calli più elevate della città e sono integrati con dei tratti serviti da passerelle. In questo modo è possibile camminare lungo alcune direttrice del centro storico anche con maree elevate, sopra i 120 cm.

Da Rialto si può così arrivare a Piazzale Roma passando per Strada Nova a Canaregio.
Da Rialto si può arrivare alle Fondamente Nove.
Da Piazza San Marco si può arrivare all'Accademia passando per Calle XXII Marzo e Campo Santo Stefano.
Da San Tomà si arriva sia alla Ferrovia sia a Rialto.
Alla Giudecca si percorre tutta la Fondamenta fino a Sacca Sessola.

Centro Previsione Maree di Venezia

Con circa 3 ore di anticipo per una marea di altezza superiore a 110 cm vengono emessi dei segnali acustici da 18 potenti sirene installate dopo l'eccezionale marea del 1968. Il sistema è stato perfezionato nel dicembre 2007 ed ora è in grado di fornire un'informazione più precisa sul livello di marea che si raggiungerà nel centro storico di Venezia. I segnali acustici sono emessi dalle celle campanarie dei campanili ed hanno il seguente significato:

  • 110 cm: un suono prolungato sulla stessa "nota"
  • 120 cm: due suoni in scala crescente
  • 130 cm: tre suoni in scala crescente
  • 140 cm e oltre: quattro suoni in scala crescente
Il segnale è emesso più volte per consentire alla popolazione ed ai turisti una facile comprensione del livello di marea che verrà raggiunto.
È perciò sufficiente contare i segnali emessi per capire l'entità della marea in arrivo a Venezia.
Previsione della marea a Venezia


In Venice Today è aggiornato ogni giorno

© In Venice Today
Tutti i diritti riservati