In Venice Today.com
PortuguêsDeutschFrançaisEspañolEnglishItaliano


In Venice Today.com
PortuguêsDeutschFrançaisEspañolEnglishItaliano



Booking.com

Mostra 1912-1930 Il vetro di Murano e la Biennale di Venezia alle Stanze del Vetro (Isola di San Giorgio) di Venezia

La Mostra 1912-1930 Il vetro di Murano e la Biennale di Venezia alle Stanze del Vetro in corso a Venezia: gli orari, i periodi, il costo dei biglietti e le opere, la sede espositiva.

Acquisto Biglietto Vaporetto Actv Venezia Biglietto Vaporetto Actv - Vieni a Venezia? Prenota in anticipo e salta la coda!

Compra Biglietti Vaporetto Actv Venezia

Tariffe: 1 singolo € 11; 24 ore € 29; 2 giorni € 40; 3 giorni € 50; 7 giorni € 70.

Mostra 1912-1930 Il vetro di Murano e la Biennale di Venezia Le Stanze del Vetro Venezia
1912-1930 Il vetro di Murano e la Biennale di Venezia - Stanze del Vetro, Isola di San Giorgio, 8 - Venezia

(Foto: Vaso in vetro con applicazioni / Glass vase with applied decorations, H. Stoltenberg Lerche, Fratelli Toso, 1912 ca. Fondazione Chiara e Francesco Carraro / Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro / Foto/ Photo Enrico Fiorese)

Mostra in corso dal 14 aprile al 24 novembre 2024

All'Isola di San Giorgio apre una mostra in occasione della Biennale di Venezia dedicata alla presenza del vetro muranese alla prestigiosa manifestazione veneziana prendendo in esame l’arco cronologico tra il 1912 e il 1930.

Comunicato Stampa della Mostra 1912-1930 Il vetro di Murano e la Biennale di Venezia

La prossima mostra organizzata a LE STANZE DEL VETRO sarà 1912-1930 Il vetro di Murano e la Biennale di Venezia, curata Marino Barovier, e aprirà al pubblico sull’Isola di San Giorgio Maggiore dal 14 aprile al 24 novembre 2024. La mostra sarà dedicata alla presenza del vetro muranese alla prestigiosa manifestazione veneziana prendendo in esame l’arco cronologico tra il 1912 e il 1930 (ovvero dalla X alla XVII edizione della Biennale), attraverso un’accurata selezione di 135 opere, molte delle quali di grande rarità provenienti da importanti istituzioni museali e collezioni private.

Si tratta di un periodo in cui il vetro muranese trova progressivamente spazio all’interno dell’esposizione, prima attraverso gli artisti che hanno scelto di impiegare questo straordinario materiale per le loro opere, poi grazie all’apertura della Biennale alle arti decorative, che fino al 1930 sono state accolte nei vari ambienti del Palazzo dell’Esposizione insieme alle arti cosiddette maggiori. Solo dal 1932, con la costruzione di un nuovo padiglione, il vetro e le arti decorative in genere hanno trovato una sede dedicata all’interno dei Giardini.

Negli anni Dieci, la Biennale ha presentato principalmente vetri creati da artisti, come ad esempio Hans Stoltenberg Lerche, scultore e ceramista norvegese, che ha introdotto vetri innovativi dal 1912 al 1920 con l'applicazione a caldo di filamenti e polveri policrome; il decoratore muranese Vittorio Toso Borella (1912-1914) con i suoi smalti; i pittori Vittorio Zecchin e Teodoro Wolf Ferrari che hanno presentato lavori a murrine nel 1914; e l'artista del ferro battuto Umberto Bellotto (1914-1924) con i suoi interessanti connubi tra ferro e vetro, spesso arricchiti da inserti a murrine. Per realizzare le loro opere, questi artisti hanno inoltre collaborato con vetrerie come la Fratelli Toso o quella degli Artisti Barovier.
I vetri presentati alla Biennale in questo periodo, quindi, hanno rappresentato uno straordinario tentativo di proporre un nuovo linguaggio, con uno sguardo rivolto alle ricerche d’oltralpe.

Dopo la pausa imposta dalla Grande Guerra, a partire dagli anni Venti, alla Biennale hanno iniziato a figurare anche vetrerie con la loro produzione, realizzata autonomamente o con la collaborazione di progettisti esterni.
Tra queste, in particolare, si distinse la fornace di Giacomo Cappellin e Paolo Venini, la V.S.M. Cappellin Venini e C che, grazie alla collaborazione artistica di Vittorio Zecchin, fu in grado di realizzare soffiati monocromi di elegante modernità ispirati a modelli rinascimentali. Esposti tra il 1922 e il 1924, questi vetri hanno segnato una nuova via per il rinnovamento della vetraria muranese che così, per buona parte del secondo ventennio del secolo, ha utilizzato principalmente il vetro monocromo trasparente. Questa tipologia di vetro venne adottata anche dal pittore e incisore Guido Balsamo Stella che partecipò alla manifestazione veneziana dal 1924 al 1930, distinguendosi per i suoi vetri incisi che non mancarono di originalità.

Nuovi vetri trasparenti sono stati poi presentati nel 1926 dalle vetrerie nate dalla divisione di Cappellin e Venini, la M.V.M. Cappellin e C.,con opere su disegno di Vittorio Zecchin, e la V.S.M. Venini e C. con opere su disegno dello scultore Napoleone Martinuzzi.
Proprio a quest’ultimo si deve il vetro pulegoso dal caratteristico aspetto semiopaco a fitte bollicine, con il quale sono stati eseguiti una serie di manufatti dall’aspetto scultoreo che hanno avuto grande risalto in occasione della Biennale del 1928. A questa stessa edizione ha partecipato anche la Vetreria Artistica Barovier con una piccola serie di animali e di piante in vetro trasparente policromo, esempio di una nuova produzione come quella dei bibelot, nella quale la fornace si è distinta anche negli anni seguenti sia per la qualità e le tecniche adottate, che per la modalità giocosa con cui il tema venne affrontato.

Altri animali realizzati in vetro traslucido sono stati presentati da Guido Balsamo Stella con SAIAR Ferro Toso alla XVII edizione nel 1930, dove si poté apprezzare anche il grande lavoro di sperimentazione fatta dalle fornaci muranesi più importanti, come la Vetreria Artistica Barovier e la V.S.M. Venini e C. Se da un lato, la prima ha esposto nella Galleria del Bianco e Nero dei raffinatissimi vetri Primavera dall’aspetto lattiginoso con finiture in pasta vitrea nera, frutto delle ricerche di Ercole Barovier, dall’altro la Venini ha propossto nuovi vetri pulegosi, vetri incamiciati dalle colorazioni brillanti, insieme a manufatti in vetro mescolato (calcedonio) e a originali tipologie di oggetti come gli acquari, sempre su ideazione di Napoleone Martinuzzi.

La mostra 1912-1930 Il vetro di Murano e la Biennale di Venezia sarà accompagnata da un catalogo, a cura di Marino Barovier e Carla Sonego, frutto di un’accurata ricerca bibliografica e di una approfondita indagine documentaria nell’Archivio Storico delle Arti Contemporanee (ASAC) della Biennale, che illustra con foto d’epoca, disegni e materiale documentario quanto venne esposto alla Biennale in un periodo che segna l’ingresso di un’arte cosiddetta minore nel mondo delle arti maggiori, consacrando ufficialmente il valore artistico della produzione muranese d’avanguardia.

In attesa della mostra, si ricorda che è sempre attivo il bookshop online de LE STANZE DEL VETRO sul sito www.lestanzedelvetro.org con un’ampia selezione di libri specialistici dedicati agli amanti del vetro. Inoltre, è possibile acquistare a un prezzo speciale una selezione di dvd e cataloghi delle mostre già tenutesi a LE STANZE DEL VETRO.
Per rimanere sempre aggiornati sulle novità si consiglia di seguire i profili social (@lestanzedelvetro) e di iscriversi alla newsletter mensile tramite il sito web.

Informazioni utili per la visita

Orari: dalle 10.00 alle 19.00. Chiuso il mercoledì.
Biglietti: ingresso libero.
Telefono: +39.041.2535925
E-mail: [email protected]
Sito web: Stanze del Vetro

Venezia ⟷ Isola di San Giorgio Maggiore: come arrivare a San Giorgio (Fondazione Cini) da Venezia

Come raggiungere l'Isola di San Giorgio Maggiore da Venezia: collegamenti a San Giorgio in vaporetto; le corse in acqua, gli orari, le tariffe dei biglietti dei vaporetti, le stagionalità e le informazioni utili. Acquisto dei biglietti.

Acqiisto online biglietti Vaporetto Actv San Giorgio Maggiore  Venezia

Acquisto Biglietto Vaporetto Actv Venezia Biglietto Vaporetto Actv - Vieni a Venezia? Prenota in anticipo e salta la coda!

Compra Biglietti Vaporetto Actv Venezia

Tariffe: 1 singolo € 11; 24 ore € 29; 2 giorni € 40; 3 giorni € 50; 7 giorni € 70.

San Marco - San Giorgio Maggiore Venezia in vaporetto
Venezia ⟷ San Giorgio Maggiore - Collegamenti per raggiungere l'Isola di San Giorgio a Venezia

L'Isola di San Giorgio si trova di fronte a Piazza San Marco e a fianco dell'Isola della Giudecca da cui è separata attraverso il canale della Grazia. Ospita luoghi della cultura importanti come la Chiesa di San Giorgio Maggiore, la Fondazione Cini, il Teatro Verde, le Stanze del Vetro.

Si raggiunge in vaporetto con 1 linea diurna e 1 linea notturna: Linea 2 e Linea N.

Da Piazzale Roma e dalla Stazione Ferroviaria c'è 1 linea diretta. Prendere la linea 2 in direzione San Marco. Per ritornare sempre la linea 2 in direzione Piazzale Roma. Di notte c'è la linea N che ferma solo su richiesta al marinaio (prenotazione imbarco almeno 20' prima al numero verde 800845065).

Durata del viaggio Piazzale Roma ⟷ San Giorgio Maggiore

Linea 2 per San Giorgio Maggiore in 37 min.

È possibile raggiungere San Giorgio Maggiore in auto? No. Non ci sono auto sull'isola di San Giorgio Maggiore.

Durata del viaggio Stazione Santa Lucia ⟷ San Giorgio Maggiore

Linea 2 (se non è estate dalla vicina Piazzale Roma) fino a San Giorgio Maggiore in 41 min.

Acqiisto online biglietti Vaporetto Actv San Giorgio Maggiore  Venezia

Linee di vaporetto per arrivare a San Giorgio Maggiore da altre zone di Venezia

– Se sei vicino a Piazza San Marco, la soluzione più veloce è il vaporetto diretto linea 2 S. Marco ⟷ San Giorgio Maggiore in 3 min.
– Se sei a Rialto, la soluzione più veloce è la linea 1 Rialto ⟷ San Marco + la linea 2 per San Giorgio Maggiore.
– Se sei al Lido, la soluzione più veloce è la linea 5.2 Lido ⟷ San Marco + la linea 2 per San Giorgio Maggiore.

Linee Navigazione per l'Isola di San Giorgio Maggiore

Si può andare all'Isola di San Giorgio con le linee di vaporetto ACTV.
Il servizio pubblico di trasporto acqueo ACTV di Venezia e Mestre, conosciuto da tutti con l'acronimo ACTV, effettua collegamenti per ogni destinazione del centro storico di Venezia e isole della laguna tramite vaporetti di diverso cabotaggio.

Servizio ACTV in vaporetto Venezia ⟷ Isola di San Giorgio Maggiore

Per andare a San Giorgio da Venezia è disponibile 1 linea diurna e 1 linea notturna:

1)Linea 2 Actv VeneziaLinea 2 San Marco/San Zaccaria ⟷ Giudecca ⟷ Tronchetto ⟷ Piazzale Roma ⟷ Rialto

Da San Marco: SAN MARCO SAN ZACCARIA "B" - SAN GIORGIO - ZITELLE "B" - REDENTORE - GIUDECCA PALANCA "B" - ZATTERE "A" - SAN BASILIO "A" - SACCA FISOLA "B" - TRONCHETTO "B" - TRONCHETTO MERCATO - PIAZZALE ROMA (S.Chiara) "F" - FERROVIA "B" - RIALTO "D"

Da Piazzale Roma: RIALTO "C" - FERROVIA "A" - PIAZZALE ROMA "G" - TRONCHETTO MERCATO - TRONCHETTO "A" - SACCA FISOLA "A" - SAN BASILIO - ZATTERE "B" - GIUDECCA PALANCA "A" - REDENTORE - ZITELLE "A" - SAN GIORGIO - SAN MARCO SAN ZACCARIA "B"

Da San Marco: ogni 20 minuti dalle 4.55 alle 6.13. Poi ogni 12 minuti dalle 6.13 fino alle 18.01; ogni 20 minuti fino alle 19.56; ogni 30 minuti fino alle 22.56 (ultima corsa da San Marco/San Zaccaria).
Le corse delle 5.35 e delle 5.55 proseguono da P.le Roma a Rialto. Tutte le altre fermano a Piazzale Roma.

Da Piazzale Roma: ogni 20 minuti dalle 5.02 alle 6.42. Poi ogni 12 minuti dalle 6.52 fino alle 19.52; ogni 20 minuti fino alle 21.10; ogni 30 minuti fino alle 23.40 (ultima corsa da San Marco San Zaccaria).
Le corse dalle 6.37 alle 7.01 partono da Rialto. Tutte le altre partono da Piazzale Roma.

Cliccate qui per la tabella ACTV con gli orari di tutte le fermate Linea 2

2)Linea N Actv VeneziaLinea N (notturna) San Zaccaria ⟷ Canale della Giudecca ⟷ Tronchetto ⟷ Piazzale Roma ⟷ Canal Grande ⟷ San Marco ⟷ Lido S.M.E.

Direção Lido: SAN MARCO/S.ZACCARIA "D" - SAN GIORGIO (a richiesta) - ZITELLE "B" - REDENTORE - PALANCA "B" - ZATTERE "A" - PALANCA "B" - SAN BASILIO - SACCA FISOLA "B" - TRONCHETTO "B" - TRONCHETTO MERCATO - P.LE ROMA (S.Chiara) "F" - FERROVIA "B" - RIVA DE BIASIO "B" - SAN MARCUOLA "B" - SAN STAE - CA' D'ORO - RIALTO MERCATO - RIALTO "D" - SAN TOMÀ "A" - SAN SAMUELE - ACCADEMIA "A" - SAN MARCO VALLARESSO "B" - SAN MARCO/SAN ZACCARIA "F" - GIARDINI "B" - SANT'ELENA "C" - LIDO S.M.E. "D"

Direção San Marco: LIDO S.M.E. "D" - SANT'ELENA "B" - GIARDINI "A" - SAN MARCO/SAN ZACCARIA "E" - SAN MARCO VALLARESSO "A" - ACCADEMIA "B" - SAN SAMUELE - SAN TOMÀ "B" - RIALTO "C" - RIALTO MERCATO - CA' D'ORO - SAN STAE - SAN MARCUOLA "A" - RIVA DE BIASIO "B" - FERROVIA "A" - P.LE ROMA "G" - TRONCHETTO MERCATO - TRONCHETTO "A" - SACCA FISOLA "A" - SAN BASILIO - ZATTERE "B" - PALANCA "A" - ZATTERE "B" - REDENTORE - ZITELLE "A" - SAN GIORGIO (a richiesta) - SAN MARCO/S.ZACCARIA "D"

Corse da San Marco ogni 20 minuti dalle 23.30 alle 00.30. Poi ogni 30 minuti fino alle 1.30 e ogni 60 minuti dalle 1.30 fino alle 4.30 (ultima corsa da San Marco).
Corse dal Lido ogni 20 minuti dalle 23.23 alle 00.03. Poi ogni 30 minuti fino alle 4.03.

Cliccate qui per la tabella ACTV con gli orari di tutte le fermate Linea N


Contatti - Progetto In Italy Today - Politica sulla riservatezza - Cookie Policy

In Venice Today è aggiornato ogni giorno

© In Venice Today
Tutti i diritti riservati