22 marzo al 29 giugno 2014
In Venice Today.com


In Venice Today.com





Mostra Carlo Saraceni, un Veneziano tra Roma e l'Europa alle Gallerie dell'Accademia di Venezia

Mostra Carlo Saraceni, un Veneziano tra Roma e l'Europa in corso a Venezia: gli orari, i periodi, il costo dei biglietti e le opere, la sede espositiva.
Mostra Carlo Saraceni, un Veneziano tra Roma e l'Europa Venezia
Mostra Carlo Saraceni, un Veneziano tra Roma e l'Europa - Gallerie dell'Accademia, Campo della Carità - Venezia

Mostra in corso dal 22 marzo al 29 giugno 2014

Apre a Venezia il 22 marzo la mostra Carlo Saraceni, un Veneziano tra Roma e l'Europa. Saraceni fu pittore seicentesco (1579-1620) molto legato alla Serenissima e al suo territorio.

Dopo essere passata alcuni mesi a Palazzo Venezia a Roma la mostra Carlo Saraceni, un veneziano tra Roma e l'Europa approda alle Gallerie dell'Accademia il 22 marzo per rimanerci fino a fine giugno 2014.

Saraceni a Roma passò un tempo notevole per estensione e per attività pittorica ricevendo nella terra dei Papi alcune delle sue committenze più importanti negli anni tra il 1598 e il 1619 che gli diedero notorietà in ambito europeo. Tra queste certamente il dipinto per Santa Maria della Scala in Trastevere Il Transito della Vergine, l’affresco della Sala Regia al Quirinale e le tele di Santa Maria dell'Anima, eseguite successivamente a quelle per San Lorenzo in Lucina.

Un caravaggesco certo, Saraceni, ma con un'impronta personale molto definita che si svelava nell'uso particolare del chiaroscuro e il raggiungimento di un realismo notevole nei suoi dipinti i quali erano in grado di suscitare scandalo - così avvenne per la Pala di Santa Maria della Scala in Trastevere - fino a decretarne la loro rimozione.

A Roma lo chiamavano semplicemente il Veneziano; il suo influsso si fece sentire sugli epigoni del nord della tradizione caravaggesca, quei pittori olandesi che a Roma scesero per imparare il crudo realismo del maestro incontrando molti esponenti che della sua arte avevano già messo in pratica molti concetti.

La mostra comprende una sessantina di opere, tra cui non mancano le principali commissionate al pittore da alcune tra le più influenti famiglie romane, come il Riposo dalla Fuga in Egitto dell’Eremo dei camaldolesi, eseguito per la famiglia Aldobrandini che aveva portato al soglio pontificio (dal 1592 al 1605) un suo esponente, Clemente VIII, e i dipinti eseguiti per alcune delle più importanti congregazioni ecclesiastiche straniere, come quella iberica di Sant’Adriano in Vaccino e quella tedesca di Santa Maria dell’Anima per la quale dipinse due autentici capolavori presenti in mostra.

In particolare, sono da segnalare alcune opere che arricchiscono la mostra veneziana come il disegno raffigurante Andromeda del Cavalier d’Arpino, conservato nel Gabinetto disegni e stampe delle Gallerie dell’Accademia di Venezia, e posto a confronto con il piccolo dipinto giovanile di Saraceni di analogo soggetto, di chiara matrice arpinesca; lo splendido San Rocco della Galleria Doria Pamphilj accostato al San Girolamo di Jacopo Bassano, delle Gallerie dell’Accademia di Venezia, per evidenziarne la componente veneta, e più specificatamente bassanesca, sempre indicata dalla critica; il dipinto della Maddalena penitente della Pinacoteca Civica di Vicenza, da accostare alle altre due versioni dello stesso soggetto, già presenti nella mostra romana.

Orari: lunedì dalle 8.15 alle 14.00; da martedì a domenica dalle 8.15 alle 19.15.
Biglietti: intero € 15; ridotto € 7,50 (ragazzi U.E. 18-25 anni con documento d’identità). Gratuito per minori di 18 anni (minori di 12 anni devono essere accompagnati). Per altre gratuità consultare il sito ufficiale.
Telefono: +39.041.5222247
E-mail: sspsae-ve.accademia@beniculturali.it
Sito web: Gallerie dell'Accademia

In Venice Today è aggiornato ogni giorno

© In Venice Today
Tutti i diritti riservati