In Venice Today.com


In Venice Today.com





Booking.com

Padiglione Kosovo alla 58° Biennale di Venezia

Il Padiglione del Kosovo alla 58° Biennale d'Arte di Venezia: gli artisti del padiglione, le opere, gli orari, i periodi, il costo dei biglietti e la sede espositiva.

Padiglione Kosovo Biennale d'Arte 2019 a Venezia
Padiglione del Kosovo della 58° Biennale d'Arte - Arsenale, Castello - Venezia

Mostra in corso dal 11 maggio al 24 novembre 2019

La 58° Biennale d'Arte aprirà al pubblico l'11 maggio 2019. Ma a partire da pochi giorni prima dell'apertura vi saranno le varie vernici ed eventi collaterali che sempre animano improvvisamente la vita artistica veneziana. Il titolo dell'edizione 58 della Biennale d'Arte è May You Live In Interesting Times ossia "Possa tu vivere tempi interessanti".

Gli artisti invitati a esporre alla 58° Biennale d'Arte di venezia sono 79, con una prevalenza femminile. Tra loro i 2 italiani Ludovica Carbotta e Lara Favaretto. La prima realizzerà un'opera site specific a Forte Marghera, all'interno dell'edificio noto come Polveriera austriaca.

Vai alla pagina della 58° Biennale d'Arte di Venezia

Vai alla pagina degli Artisti della 58° Biennale d'Arte di Venezia

Padiglione Kosovo alla 58° Biennale D'Arte di Venezia

Titolo della mostra al Padiglione del Kosovo è Family Album.

Artista: Alban Muja.
Curatore: Vincent Honoré.
Commissario: Arta Agani.
Sede: Arsenale

Comunicato Stampa Padiglione Kosovo della Biennale Arte di Venezia

Quest'anno è il ventesimo anniversario della guerra in Kosovo, durata dal 1998 al 1999, e l'artista Alban Muja porterà al padiglione del Kosovo una nuova videoinstallazione che esplora l'eredità di questa guerra studiando il modo in cui questa guerra è passata attraverso i media in Kosovo e in tutto il mondo.

L'installazione video si basa su fotografie di bambini rifugiati e altre prese dai giornali e su altri media in tutto il mondo. L'opera d'arte obbliga il pubblico a confrontarsi con la problematica della percezione causata dalle immagini dei media e la distanza tra il pubblico e il dolore rappresentato. Informazioni sul curatore del padiglione del Kosovo

Il Curatore

Vincent HONORÉ è un curatore internazionale con sede a Londra.

Membro del team curatoriale che ha aperto il Palais de Tokyo a Parigi (2001-2004), Honoré è stato responsabile delle mostre insieme a tutte le principali attività editoriali. Come membro del dipartimento curatoriale della Tate Modern di Londra dal 2004 al 2007, ha sviluppato mostre personali e collettive su larga scala, esposizioni di collezioni e programmi educativi.

Nel 2007 è diventato direttore fondatore e Chief Curator di DRAF (David Roberts Art Foundation), un'associazione no profit a Londra, dove ha diretto il programma delle mostre, tra cui spettacoli multidisciplinari ed eventi dal vivo, insieme a una dinamica programma di formazione, collaborando con artisti emergenti e affermati, come Laure Prouvost, Liv Wynter, Ryan Gander, Eddie Peake, Anthea Hamilton, Michael Dean, John Stezaker, Charles Avery, Phyllida Barlow, Martin Boyce, Edward Thomasson, Zoe Williams, Haroon Mirza , Sarah Lucas e Jamila Johnson-Small.

Honoré ha co-fondato la casa editrice Drawing Room Confessions nel 2011, per la quale è caporedattore e attraverso cui ha pubblicato libri su Luis Camnitzer, Bruce McLean, David Lamelas, Rosalind Nashashibi, Charles Avery, Sarah Lucas e Stuart Brisley. Collabora con Mousse Magazine, Spike Art Quarterly e CURA Magazine e ha scritto testi di catalogo su Bethan Huws, Daniel Buren e Nina Beier, tra gli altri.

Nel 2017-2018, Honoré è stato direttore artistico della 13a Triennale del Baltico, che si è svolto tra Vilnius, Tallinn, Riga e Londra.

Nel 2017 è entrato a far parte della Hayward Gallery come Senior Curator, dove i suoi progetti hanno incluso "DO DISTURB", un festival co-programmato di spettacoli al Palais de Tokyo di Parigi (con Dorota Gaweda, Egle Kulbokaite e Florence Peake), un serata di spettacoli per Art Night 2018 e "DRAG: autoritratti e Body Politics".
Nel 2018, è stato ospite di Independent Brussels.

Orari: Giardini dalle 10.00 alle 18.00. Arsenale dalle 10.00 alle 18.00 (dalle 10.00 alle 20.00 il venerdì e il sabato fino al 30 settembre). Chiuso il lunedì (escluso 13 maggio, 2 settembre, 18 novembre).
Biglietti: si invita a visitare il sito ufficiale. In rete € 21,50 fino al 31 marzo 2019.
Telefono: +39.041.5218711; fax +39.041.5218704
E-mail: aav@labiennale.org
Sito web: Biennale di Venezia


In Venice Today è aggiornato ogni giorno

© In Venice Today
Tutti i diritti riservati