In Venice Today.com


In Venice Today.com





Padiglione Ghana alla 58° Biennale di Venezia

Il Padiglione del Ghana alla 58° Biennale d'Arte di Venezia: gli artisti del padiglione, le opere, gli orari, i periodi, il costo dei biglietti e la sede espositiva.

Padiglione Ghana Biennale d'Arte 2019 a Venezia
Padiglione del Ghana della 58° Biennale d'Arte - Arsenale, Castello - Venezia

Mostra in corso dal 11 maggio al 24 novembre 2019

La 58° Biennale d'Arte aprirà al pubblico l'11 maggio 2019. Ma a partire da pochi giorni prima dell'apertura vi saranno le varie vernici ed eventi collaterali che sempre animano improvvisamente la vita artistica veneziana. Il titolo dell'edizione 58 della Biennale d'Arte è May You Live In Interesting Times ossia "Possa tu vivere tempi interessanti".

Gli artisti invitati a esporre alla 58° Biennale d'Arte di venezia sono 79, con una prevalenza femminile. Tra loro i 2 italiani Ludovica Carbotta e Lara Favaretto. La prima realizzerà un'opera site specific a Forte Marghera, all'interno dell'edificio noto come Polveriera austriaca.

Vai alla pagina della 58° Biennale d'Arte di Venezia

Vai alla pagina degli Artisti della 58° Biennale d'Arte di Venezia

Padiglione Ghana alla 58° Biennale D'Arte di Venezia

Titolo della mostra al Padiglione del Ghana è Ghana Freedom.

Artisti: Felicia Abban, John Akomfrah, El Anatsui, Lynette Yiadom Boakye Ibrahim Mahama, Selasi Awusi Sosu.
Curatore: Nana Oforiatta Ayim.
Commissario: Ministry of Tourism, Arts and Culture.
Sede: Arsenale

Padiglione del Ghana 58° Biennale di Venezia

Il Ghana si presenta per la prima volta assoluta alla grande kermesse mondiale dell'arte contemporanea che si tiene a Venezia nel 2019.

Il titolo Ghana Freedom si ispira alla canzone di E.T. Mensah, simbolo dell’indipendenza del Paese africano avvenuta nel 1957. La mostra, che si terrà alle Artiglierie dell'Arsenale, presenterà le opere degli artisti Felicia Abban, John Akomfrah, El Anatsui, Lynette Yiadom Boakye, Ibrahim Mahama, Selasi Awusi Sosu.

Gli artisti presenti in mostra rappresentano differenti generazioni e fasi storiche del Paese ma esprimono sempre, attraverso le loro opere, emozioni e sentimenti accomunati dal grande tema del colonialismo e della diaspora.

Dal sito del consolato italiano del Ghana

Lynette Yiadom Boakye
 è una pittrice che vive nel Regno Unito, porterà i suoi ritratti così come Felicia Abban, la prima fotografa professionista del Ghana.

El Anatsui, artista di grande esperienza e vincitore del Leone d’oro alla carriera a Venezia nel 2015, esporrà le sue installazioni ambientali e scultoree; proprio come il giovane Ibrahim Mahama, le cui opere si ispirano ai materiali raccolti in ambienti urbani. Il regista John Akomfrah proporrà una proiezione cinematografica a tre canali, mentre Selasi Awusi Sosuporterà una video scultura.

Il padiglione del Ghana è stato progettato dal famoso architetto David Adjaye e sarà curato dal regista Nana Oforiatta Ayim, con il sostegno del ministero del Turismo, delle Arti e della Cultura ghanese.

Orari: Giardini dalle 10.00 alle 18.00. Arsenale dalle 10.00 alle 18.00 (dalle 10.00 alle 20.00 il venerdì e il sabato fino al 30 settembre). Chiuso il lunedì (escluso 13 maggio, 2 settembre, 18 novembre).
Biglietti: si invita a visitare il sito ufficiale. In rete € 21,50 fino al 31 marzo 2019.
Telefono: +39.041.5218711; fax +39.041.5218704
E-mail: aav@labiennale.org
Sito web: Biennale di Venezia

In Venice Today è aggiornato ogni giorno

© In Venice Today
Tutti i diritti riservati