In Venice Today.com


In Venice Today.com





Booking.com

Padiglione Australiano, Australia alla 58° Biennale di Venezia

Il Padiglione Australiano, Australia alla 58° Biennale d'Arte di Venezia: gli artisti del padiglione, le opere, gli orari, i periodi, il costo dei biglietti e la sede espositiva.

Padiglione Australia Biennale d'Arte 2019 a Venezia
Padiglione dell'Australia della 58° Biennale d'Arte - Giardini della Biennale, Castello - Venezia

(Foto: Angelica Mesiti,ASSEMBLY, 2019(production still) three-channel videoinstallation in architecturalamphitheater. HD video projections,colour, six-channel mono sound, 25mins, dimensions variable.© Photography: Josh Raymond)

Mostra in corso dal 11 maggio al 24 novembre 2019

La 58° Biennale d'Arte aprirà al pubblico l'11 maggio 2019. Ma a partire da pochi giorni prima dell'apertura vi saranno le varie vernici ed eventi collaterali che sempre animano improvvisamente la vita artistica veneziana. Il titolo dell'edizione 58 della Biennale d'Arte è May You Live In Interesting Times ossia "Possa tu vivere tempi interessanti".

Gli artisti invitati a esporre alla 58° Biennale d'Arte di venezia sono 79, con una prevalenza femminile. Tra loro i 2 italiani Ludovica Carbotta e Lara Favaretto. La prima realizzerà un'opera site specific a Forte Marghera, all'interno dell'edificio noto come Polveriera austriaca.

Vai alla pagina della 58° Biennale d'Arte di Venezia

Vai alla pagina degli Artisti della 58° Biennale d'Arte di Venezia

Padiglione Australiano; Australia alla 58° Biennale D'Arte di Venezia

Titolo della mostra al Padiglione dell'Australia sarà Assembly.

Artista: Angelica Mesiti.
Curatore: Juliana Engberg.
Commissario: Australia Council for the Arts.
Sede: Giardini

"È un onore così grande che sono molto grata di accettare. Vorrei ringraziare la giuria per la fiducia nella mia pratica e il riconoscimento del mio lavoro. Sono entusiasta di lavorare con la brillante Juliana Engberg come curatrice; qualcuno di cui ammiro l'intelligenza e l'integrità. Con la sua profondità di esperienza, umorismo e passione mi sento rassicurata su una meravigliosa collaborazione."

"Non vedo l'ora che arrivi un anno incredibile a sviluppare il progetto con il mio stimato team di collaboratori e il team del progetto Australia Council Venice per presentare un'opera d'arte che sfiderà e coinvolgerà il pubblico numeroso della Biennale".

"ASSEMBLY si impegna con il suono, la musica, le performance, la coreografia e l'immagine in movimento e uso queste forme di espressione per esplorare i tropi musicali della polifonia, della cacofonia, della dissonanza e dell'armonia che, nell'installazione cinematografica che sto creando, può essere inteso come metafore per la gamma di dinamiche all'interno di un sistema democratico."

- Angelica Mesiti

ASSEMBLY di Angelica Mesiti è un nuovo video a tre canali installato all'interno di un ambiente architettonico ambientazione ispirata alla forma storica del cerchio della comunità e dell'anfiteatro.

ASSEMBLY si forma come un insieme di traduzioni in evoluzione dalla parola scritta a codici stenografici, musica e performance. Girato nelle camere del Senato d'Italia e in Australia, i tre schermi di ASSEMBLY viaggiano attraverso i corridoi, le sale riunioni e parlamenti del governo mentre gli artisti, che rappresentano la moltitudine di antenati che costituiscono l'Australia cosmopolita, raccolgono, smontano e riuniscono, dimostrando la forza e la creatività di una comunità plurale.

Angelica Mesiti è la trentanovesima artista a presentare opere per l'Australia alla Biennale di Venezia, che è ampiamente considerato uno degli eventi più importanti e prestigiosi del calendario artistico internazionale.

Vivendo tra Sydney e Parigi, Angelica ha lavorato con più di 40 artisti australianei professionisti per realizzare il lavoro. "La collaborazione è una parte importante della mia pratica e a elemento centrale nel lavoro stesso. ASSEMBLY attinge alla necessità di unirsi, a scambiare e imparare l'uno dall'altro. Quindi ringrazio e riconosco i ballerini, i cantanti, musicisti, professionisti del cinema e del suono, designer, architetto, installazione e progetto squadra che mi ha aiutato a portare a compimento questo lavoro ", ha detto.

Il commissario per l'Australia, presidente del Consiglio australiano Sam Walsh AO, ha dichiarato: "Angelica Mesiti's ASSEMBLY continua l'importante contributo dell'Australia alle arti visive contemporane e a questa mostra internazionale molto significativa.

"Angelica Mesiti ha creato un'importante nuova opera che descrive i molti volti dell'Australia moderna, la fragilità della condizione umana e il nostro bisogno in tempi difficili, a venire insieme per condividere, celebrare e acquisire forza. Ci aspettiamo che il MONTAGGIO risuoni per pubblico internazionale e australiano allo stesso modo."

L'artista Angelica Mesiti ha dichiarato: "La traduzione è stata una particolare indagine e metodologia per me per un certo numero di anni. In ASSEMBLY, esploro lo spazio in cui si muove la comunicazione dalle forme verbali e scritte alle forme non verbali, gestuali e musicali. Quest'ultimo crea un una sorta di codice su cui significato, memoria e immaginazione possono essere sovrapposti."

La curatrice Juliana Engberg ha dichiarato: "ASSEMBLY utilizza e personifica le energie esiliche di quelli che cercano l'appartenenza alla comunità: i giovani, le donne, gli indigeni, i nuovi arrivati ed esiliato, il rifugiato e l'artista. Gli artisti di Mesiti suonano in modo ereditato codice, ma attraverso la traduzione, l'improvvisazione, l'adattamento e la reinterpretazione dimostrano come può emergere una nuova musica. Le relazioni e le associazioni astratte all'interno di ASSEMBLY aprire uno spazio di possibilità immaginarie derivanti da strane giustapposizioni e dislocazioni improbabili.

La National Gallery of Australia acquisirà ASSEMBLY dopo la sua anteprima alla Biennale. I lavori faranno parte del programma 2020 della National Gallery e con piani di tournée a livello nazionale l'anno successivo, in collaborazione con l'Australia Council for the Arts.

Orari: Giardini dalle 10.00 alle 18.00. Arsenale dalle 10.00 alle 18.00 (dalle 10.00 alle 20.00 il venerdì e il sabato fino al 30 settembre). Chiuso il lunedì (escluso 13 maggio, 2 settembre, 18 novembre).
Biglietti: si invita a visitare il sito ufficiale. In rete € 21,50 fino al 31 marzo 2019.
Telefono: +39.041.5218711; fax +39.041.5218704
E-mail: aav@labiennale.org
Sito web: Biennale di Venezia


In Venice Today è aggiornato ogni giorno

© In Venice Today
Tutti i diritti riservati