In Venice Today.com


In Venice Today.com





Museo Archeologico Nazionale di Venezia

Il Museo Archeologico Nazionale di Venezia: la storia, gli orari, i contatti, il costo e l'acquisto dei biglietti e le informazioni utili per la visita.

Museo Archeologico Nazionale VeneziaIl Museo Archeologico Nazionale - Piazza San Marco, 52 - Venezia

Il Museo Archeologico di Venezia vanta una raccolta di tutto rispetto di sculture greche romane tra cui numerosi originali greci del periodo classico che un tempo impreziosirono le collezioni delle nobili famiglie veneziane attive nel mercato antiquario delle colonie.

Storia

La storia della collezione del Museo Archeologico Nazionale di Venezia iniziò nel Cinquecento grazie all'attività culturale del cardinale Domenico Grimani (1461-1523), figlio primogenito del doge Antonio Grimani, uomo di cultura e fervente collezionista di opere d'arte antiche nonché di codici medievali. Ma non fu lui a donare alla Repubblica di Venezia il patrimonio di famiglia bensì il nipote Giovanni Grimani (1500-1593), anch'egli collezionista e appassionato di arte antica. Questi si rese anche responsabile del rinnovamento di Palazzo Grimani a Santa Maria Formosa, sede anch'esso oggigiorno di un museo nazionale in città, dandogli l'aspetto architettonico che ancora oggi stupisce il visitatore.

Ancora in vita Giovanni Grimani donò alla Repubblica di Venezia la sua preziosa collezione (1587) e il 3 febbraio il collegio dei senatori, d'accordo con Giovanni, stabilì che tutti i marmi Grimani fossero ospitati nell'antisala della Libreria Marciana.

Alla fondamentale e iniziale donazione dei Grimani ne seguirono altre nei secoli successivi che ampliarono, arricchendola, la collezione che infine raggiunse le Procuratie Nove a San Marco, dove tutt'ora si trova.

Collezione

Originali greci dalla fine del V alla prima metà del IV secolo a.C.:

- Abbondanza Grimani, una statua di kore di Scuola Ionica (inizi del IV secolo a.C.);
- statua attribuita a Cefisodoto il Vecchio
- statua di Atena di Scuola Attica (410 a.C. circa)
- statue di peplophoroi o portatrici di peplo
- altorilievo con Mitra nell'atto di uccidere il toro
- due monumenti funerari attici (II secolo)
- iscrizione funeraria per Sokratea (II secolo a.C.)

Copie romane di originali greci della prima metà del V secolo a.C:

- testa di Ermes attribuita alla Scuola dello scultore Agoracrito
- testa di kore attribuita alla scuola dello scultore Calamide
- una statua di Atena di Kresilas
- una statua di Apollo Liceo di Prassitele

Copie romane di originali ellenistici:

- una statua di Ulisse
- tre statue rappresentanti i famosi Galati Grimani

Statue originali della Scuola di Pergamo (III e II secolo a.C.) e statue raffiguranti Eros e Psyche, l'Ermafrodito e satiri.

Statue romane:

- Ara Grimani di età augustea
- Ritratti romani di epoca imperiale

- oggetti dell'età del bronzo e del ferro (V secolo a.C.-III secolo) rinvenuti nel territorio veneto


Orario: tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.00 (dal 1 novembre al 31 marzo) e dalle 10.00 alle 19.00 (dal 1 aprile al 31 ottobre). Chiuso il 1° gennaio e 25 dicembre.
Biglietti: il Museo Archeologico fa parte del percorso museale integrato I Musei di Piazza San Marco; l'ingresso coincide quindi con quello del Museo Civico Correr, in Piazza San Marco, ala napoleonica. Intero € 19, ridotto € 12 (studenti U.E. dai 15 ai 25 anni, accompagnatori - max 2 - di gruppi di studenti, cittadini U.E. sopra i 65 anni, personale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, titolari di carta Rolling Venice e soci FAI).
Gratuito per residenti nel Comune di Venezia, bambini da 0 a 5 anni, portatori di handicap con accompagnatore, guide autorizzate, interpreti turistici che accompagnino gruppi, capigruppo - gruppi di almeno 21 persone previa prenotazione, membri ICOM.
Telefono: +39.041.2967663
E-mail: pm-ven.archeologico@beniculturali.it
Sito web: Museo Archeologico Nazionale

In Venice Today è aggiornato ogni giorno

© In Venice Today
Tutti i diritti riservati